#DIGITALPESARO – Capitolo 2

Si è svolto Lunedì sera l’evento #Digitalpesaro – Idee per una città intelligente; e già qualcosa di innovativo si respira nell’aria.

Partito come progetto in sordina, con non più di qualche protagonista all’attivo, il progetto si sta mano a mano ampliando e si sta arricchendo di tante altre menti prestatesi volontariamente alla causa. Accorsi all’evento sono stati prima di tutti i protagonisti di alcune delle aziende della zona, oltre a leader mediatici, sviluppatori, marketer, amministratori comunali, grafici e semplici oratori: chiunque abbia avuto qualcosa da dire o proporre è stato accolto a braccia aperte.

Dopo un breve excursus dove sono state spiegate le 5 basi sulla quale verterà l’agenda digitale di Pesaro, si è passato ai fatti. Le micro e macro aree di discussione hanno spaziato dal singolo cittadino alla totalità della comunità pesarese, alla quale bisogno prestare particolare attenzione, soprattutto per quanto riguarda le necessità pregresse o future.

Ma come si fa a rendere una comunità pronta a tale rivoluzione mediatica? Una delle soluzioni più ovvie pare essere – a detta del gruppo – un alfabetizzazione digitale; della quale, modalità e tempistiche potrebbero variare dal risultato finale prefissato. Per supportare questi bisogni è sembrato doveroso dover stilare un documento più o meno ufficioso con i punti salienti e con dei dati materiali fruibili, una sorta di censimento, per così dire.

Dati in tasca, quello che si vuole evitare di fare è di commettere l’errore comune di far partire dai bandi comunali le idee, che invece dovrebbero affrontare l’iter opposto con la nascita di idee super partes; obbiettivi quindi a più ampio spettro, in sintonia con le priorità della comunità.

Il prossimo appuntamento rimarrà un invito esteso a tutti quelli che vogliono creare un gruppo di lavoro che si interfacci infine con l’amministrazione comunale per un feedback più concreto.

Ci rivediamo Lunedì 28 Settembre al Fablab di Montelabbate.

Per info vi rinviamo all’evento ufficiale su Facebook.